Interviste

Intervista all’autore: Valentina Morpurgo

Ciao lettrici e lettori,

oggi vi propongo l’intervista realizzata a Valentina Morpurgo, autrice del libro “La porta socchiusa”, per leggere la mia recensione vi basta andare qui  !

Biografia

Nata al Lido di Venezia, diplomata all’Istituto d’Arte, abita da tredici anni a Murano, patria mondiale del vetro artistico, dove lavora.

Ama trasferire su carta riflessioni, storie ascoltate per pure caso, pezzi di vita di sconosciuti che elabora.

Scrive di getto e su carta, non struttura nulla.

Ama leggere, soprattutto psicologia moderna e horror, correre, anche mentalmente.

Intervista

1 –  Come è nata l’idea del tuo libro e quanto tempo ci hai messo a scriverli?

La verità è che le persone nn arrivano mai per caso nella nostra vita e così, un bel giorno, la mia cara amica Martina se ne viene fuori dal nulla con un bel TU DEVI SCRIVERE! QUESTO NN È UN CONSIGLIO, È UN ORDINE. precisamente è iniziato tutto in quel momento anche se nn sapevo ancora cosa avrei scritto ne sapevo come farlo. La brutta copia, scritta rigorosamente a mano su carta, l’ho completata in circa 6 mesi. Il semidefinitivo, sempre a mano, 1 mese circa e poi ho gettato il tutto in un cassetto. Era dicembre 2015. Mi sono spaventata, vergognata e convinta che non sarebbe piaciuto a nessuno. In primavera del 2017, sempre sotto scherzosa minaccia della mia cara amica, mi sono decisa a fare la stesura finale su pc. Ho stampato la prima copia con una piattaforma di self publishing nell’agosto 2017 e mi sono messa alla ricerca di una casa editrice che ho trovato con mia grande sorpresa a dicembre dello stesso anno.

2 –  Un pregio ed un difetto di Perla e di Fabio?

Pregio di Perla: ama profondamente la vita e ne è costantemente grata. Il suo difetto più grande è non essersi mai amata per prima.

Pregio di Fabio: un uomo instancabile, un grande lavoratore. I suoi difetti più grandi sono la predominanza narcisa e la totale mancanza di autostima che gli impedisce di captare il suo vero valore.

3 –  Mi descriveresti i tuoi libri con tre aggettivi?

Reale, duro, profondo.

4 –  Come e quando è nata la tua passione per la scrittura?

Non sapevo di avere una passione per la scrittura. Ho sempre scritto, fin da piccola, centinaia di poesie, piccoli racconti estrapolati dalla mia mente sempre troppo veloce nel creare storie su storie ma pensavo che la mia passione fosse la pittura.

5 –  Un messaggio che vorresti arrivasse col tuo libro?

In realtà vorrei solo stimolare i lettori alla riflessione. Nel mio romanzo è racchiusa una piccola parte di ognuno di noi, vuoi per esperienza diretta vuoi per il vissuto di un nostro parente stretto, un aggancio che ci porti a fermarci lo ritroveremo all’interno delle pagine. la riflessione è l’unica arma che abbiamo per scorgere le nostre porte socchiuse.

6 –  Puoi anticiparci se hai in progetto un altro libro?

Sto scrivendo la brutta copia del seguito della porta socchiusa. Poi avrei in progetto di dedicare un romanzo ad Artemisia, il personaggio in ombra che ritroverai anche nel continuo.

7 –  Ci puoi raccontare, se c’è, un aneddoto sul tuo libro?

L’unico aneddoto che vale la pena di svelare è che nonostante sul libro sia specificato che fatti e persone siano invenzione dell’autrice, il romanzo è ispirato da una storia realmente accaduta: la mia.

8 –   Com’è nata l’interessante copertina che  sicuramente ha un suo significato ?

La copertina rappresenta il significato più profondo del racconto: solo dentro ognuno di noi c’è la chiave per aprire la porta. Ecco perché anche nelle situazioni più estreme e nelle prigioni interiori più profonde la porta  è sempre socchiusa anche quando sembra l’esatto contrario. Siamo solo noi i fautori del nostro destino.

9-  Quali sono i tuoi autori e libri preferiti: puoi citarmene un paio?

Stephen King e Paulo Coelho.

Libri: il piccolo principe, se questo è un uomo, il manuale del guerriero della luce, storia di Neve.

10 – Infine una curiosità: qual è stato il tuo ultimo libro che hai comprato e/o letto?

Ultimo libro comprato: Oceano di Francesco vidotto. Ultimo libro letto: Le ASSAGGIATRICI di Rosella Postorino.

Grazie di aver partecipato.

A presto!

Gabrio

Share:

2 comments

Scrivi un commento