Recensioni

Basilio

Titolo: Basilio

Sottotitolo: Racconti di gioventù assoluta

Autore: Alessandro Mauro

Editore: Augh! Edizioni

Collana: Frecce

Pagine: 137

Prezzo: € 13,00

Uscita: 8 giugno 2019

Recensione

Come ormai sapete, non mi capita spesso di leggere libri di racconti, ma almeno una volta al mese voglio farlo. Ovviamente non uno qualsiasi, ma quello che riesce maggiormente a stuzzicare la mia curiosità. La scelta di aprile è caduta su “Basilio” di Alessandro Mauro. Devo ammettere che non sono rimasto per nulla deluso, ma anzi ho scoperto che è un po’ di più di un libro di racconti. Infatti capitolo, dopo capitolo, ci si rende conto che man mano diventa anche un romanzo con le avventure del tenerissimo protagonista.

Basilio, appunto, ci tiene compagnia nei dieci racconti di cui è composta l’opera che porta il suo nome. Più si procede nella lettura e maggiormente ci si rende conto che si trasforma, secondo me, in un ottimo ed appassionante romanzo. Alessandro Mauro ci propone un protagonista a cui tutti noi possiamo affezionarci ed apprezzare nella sua crescita personale e nella sua maturazione. Inoltre siamo al suo fianco in tutte le sue avventure.

Basilio, timido ed non molto estroverso, è davvero un personaggio interessante che, nella sua semplicità, riesce a conquistarci tenendoci incollati alle pagine e man, mano ci dimostra la sua capacità di reagire e di affrontare le varie situazioni che gli accadono durante il corso delle sue giornate.

Sicuramente è merito dell’autore che, con una scrittura molto scorrevole, pulita, senza fronzoli, ci intrattiene con le diverse vicissitudini del ragazzino.

All’interno dei vari capitoli vengono affrontati parecchi temi, primo tra tutti quello dell’amicizia. Inoltre la famiglia, la scuola, la crescita personale, lo sport.

Penso che molti di noi riusciranno ad immedesimarsi e a riconoscersi in uno o più racconti. Infatti riguardano la vita di tutti i giorni, le avventure e le disavventure che possono capitare a chiunque e credo che la bellezza di questo libro sia anche tutto ciò: poterci sentire presi in causa, entrare nelle storie narrate o almeno in qualcuna di essa.

L’adolescenza è sempre stata per me un argomento molto interessante ed affascinante e questo libro soddisfa perfettamente il mio palato e le mie attese. Quindi, se anche a voi incuriosisce il tema, ritengo di potervi consigliare assolutamente la lettura di “Basilio”.

Inoltre è un libro molto interessante che non annoia mai, ci regala sorrisi, ci fa piangere, sospirare, riflettere. I vari racconti si divorano uno dopo l’altro, sia perché sono piacevoli, sia perché ci si appassiona parecchio. Nel corso dei vari capitoli si assiste, così, alla crescita del protagonista ed una volta arrivati alla fine vi assicuro che vi mancherà. Se amate leggere i racconti, anche di formazione, che regalano emozioni questo è il libro per voi,

Concludo riportandovi ciò che c’è scritto sulla quarta di copertina:

“Lei a un certo punto dell’ora aveva perfino alzato una mano per dire qualcosa che riguardava la lezione. Basilio, in una classe che non era la sua, non avrebbe alzato le mani nemmeno se ci fosse stata una rapina”

Trama

Indipendenti ma connessi, questi dieci racconti hanno per protagonista Basilio, mentre attraversa gli anni speciali dell’infanzia e della gioventù. Le piccole cose che gli succedono, tra le elementari e il liceo, sono il frutto di un tempo in cui quasi tutto è inizio, e quasi tutto è importante.

Il suo graduale ingresso nel mondo è già, a modo suo, condizione umana: vicenda di tentativi e inciampi, desideri e guai, scoperte che si intrecciano a sconfitte, continua possibilità della rimonta. Dunque Basilio, ora più ora meno, siamo quasi tutti.

Share:

Scrivi un commento