Recensioni

Cult. I film che ti hanno cambiato la vita

Titolo:  Cult. I film che ti hanno cambiato la vita

Autori: Luca Liguori, Antonio Cuomo, Giuseppe Grossi

Editore: Multiplayer Edizioni

Pagine: 280

Prezzo: € 16,90

Uscita: 28 novembre 2019

Recensione

“Cult, I film che ti hanno cambiato la vita” è un appassionate viaggio nella storia dei film più famosi, appassionanti ed interessanti che abbiamo visto e che conosciamo. I tre autori Luca Liguori, Antonio Cuomo e Giuseppe Grossi ci propongono, infatti, un elenco di grandi visioni del cinema che ci hanno intrattenuto e che, col tempo, sono diventati, come dice il titolo, dei veri cult della nostra vita. Sia per i tre i autori di Multiplayer che per me il cinema diventa cult nel momento in cui traccia un solco  importante nella cultura popolare e quindi, di riflesso, nella vita di tutti noi.

Questa guida elenca, quindi, in rigoroso ordine alfabetico, moltissimi film assai noti e di assoluta presa su noi amanti del cinema, permettendoci di fare un tuffo nel passato e nei ricordi di tutte quelle storie e visioni che ci hanno intrattenuto piacevolmente, provocando in noi una serie di emozioni.  “Cult” potrebbe essere usata anche come “guida tv” quando non sappiamo cosa guardare, infatti, aprendola a caso o sfogliandola, ci aiuta a scegliere il film per la serata da soli o in compagnia di amici o familiari.

Ma come è strutturata al suo interno? Ora ve lo racconto.

Ogni film cult scelto dagli autori, occupa due pagine nelle quali c’è la descrizione del film, il “back stage”, la “scena cult”, la “frase cult”  e “cosa rimane”, oltre, ovviamente, ai vari dati della pellicola e cioè anno di uscita, durata e regista. Come potete notare sono tante le informazioni e gli aneddoti presenti.

Prendiamo per esempio “Forrest Gump”: la scena cult scelta è quella in cui Forrest bambino scopre la prodigiosa abilità nella corsa che lo accompagnerà per tutta a vita, fuggendo dai bulli e liberandosi dalle protesi che ne limitavano i movimenti.

Per quanto riguarda, invece, per esempio “L’attimo fuggente” la frase cult: “Capitano, mio capitano!”

Questi sono solo due brevi esempi, ma vi assicuro che all’interno di “Cult. I film che ti hanno cambiato la vita” troverete moltissimi titoli famosi ed indimenticabili.

Questa guida potrebbe essere un’ottima idea regalo per gli appassioni di cinema e anche per tutti noi, da tenere in bella vita nella nostra libreria, magari vicino alla televisione.

Mi sento, quindi, di consigliarvela assolutamente perché sono certo che vi sorprenderà e vi regalerà ottimi e piacevoli momenti di svago. Quindi … buona lettura e buona visione a tutti voi !!!

“Che tu sia un cinefilo esperto o semplicemente alla ricerca di nuovi film da (ri)scoprire, hai in mano il libro giusto”

Lorenza Di Sepio

Trama

Tutto il cinema che ha lasciato un’impronta indelebile nella nostra vita. Personaggi iconici, frasi memorabili, sequenze indimenticabili e tanto altro in cui sei inciampato almeno una volta nella vita. Al fianco di grandi successi, ecco anche pellicole di nicchia, clamorosi flop e opere bocciate troppo in fretta da critica e pubblico. Tutte rigorosamente cult, dalla prima all’ultima.

Basta con Viale del tramonto, Ombre rosse, I sette samurai, Lawrence d’Arabia, La finestra sul cortile. Qui non troverai niente di tutto questo. Perché sarebbe troppo facile rispolverare i soliti grandi classici della settima arte, ormai imparati a memoria come fossero una filastrocca cinefila. No, in questo manuale abbiamo voglia di film cult. Ovvero il cinema che ha lasciato impronte indelebili, frasi memorabili, sequenze indimenticabili, immagini, locandine e personaggi in cui sei inciampato almeno una volta nella vita.

Un cinema non sempre fortunato, a volte troppo in anticipo per essere compreso e apprezzato. Un cinema d’avanguardia, coraggioso, di rottura, che si è appellato al passare del tempo per conoscere la meritata gloria. Così, al fianco di grandi successi, ecco anche pellicole di nicchia, clamorosi flop, opere bocciate troppo in fretta da critica e pubblico. Siamo qui per rimediare, chiedere scusa e riscoprire il lato fiero del cinema più popolare e apprezzato e amato da tutti. Orgoglioso di essere cult. Prefazione e vignetta di Lorenza Di Sepio.

Share:

Scrivi un commento