Recensioni

La fotografa degli spiriti

Titolo: La fotografa degli spiriti

Autrice: Desy Icardi

Editore: Fazi

Collana: Le strade

Pagine: 359

Prezzo: € 16,00

Uscita: 22 novembre 2022

Recensione

Desy Icardi è tornata in libreria col suo nuovo lavoro, sempre pubblicato da “Fazi Editore”, dal titolo “La fotografa degli spiriti”.

Dopo il grande successo dei suoi libri precedenti, ci delizia con questo romanzo che vi attirerà già dalla trama e che rientra nella serie del “sesto senso”.

La storia è sicuramente incantevole e molto delicata. Inoltre, ciò che mi ha colpito maggiormente è la scrittura dell’autrice, perché la sua penna è parecchio incisiva, profonda ed appassionante.

Durante la lettura si è come incantati dalla vicenda e si resta incollati alle pagine nutrendo la curiosità di sapere come procederà. I personaggi sono ben dettagliati e rappresentati, infatti, a mio avviso, sono un altro punto forte del romanzo. Tutto è lineare, gradevole, ma con un qualcosa che invoglia a leggere.

“La fotografa degli spiriti” ci conquista anche perché provoca, in noi lettori, varie emozioni e diverse sensazioni.

Desy Icardi ci propone temi accattivanti ed interessanti, inoltre ci invoglia, grazie a questo romanzo, ad inseguire i nostri sogni, ciò che amiamo maggiormente fare nella nostra vita, cercando di superare le difficoltà.

Nonostante il ritmo non sia dei più frenetici come, di solito, piace a me, ho apprezzato ugualmente la lettura di questo romanzo e ne sono rimasto affascinato e coinvolto. Tutto scorre molto bene, inoltre la protagonista è affascinante col suo modo di agire e di muoversi all’interno del libro, infatti ho apprezzato parecchio il suo carattere.

A mio avviso “La fotografa degli spiriti” riesce, in alcuni passaggi, da una parte a commuovere e dall’altra a trasmettere una grande forza di reagire per raggiungere ciò a cui si tiene e a cui si aspira.

Un altro tema presente e che, piano piano si fa spazio, è il destino che ci dimostra la sua presenza, nonostante le varie avversità. Lascio a voi scoprire come si evolverà quello della protagonista e se riuscirà nel suo intento.

Il viaggio è un altro “protagonista” del romanzo e, sicuramente, regala alla storia una dose di avventura in più, facendoci appassionare maggiormente e stimolando la nostra curiosità e la nostra voglia di procedere nella lettura. Desy Icardi è assolutamente molto brava nelle descrizioni, infatti riesce a farci immaginare, assai bene, le varie scene grazie alla cura per i dettagli e ad una penna che non trascura nulla, ma nello stesso momento non esagera.

“La fotografa degli spiriti” è un romanzo che vi allieterà la giornata e vi permetterà di evadere per un po’ dalla vostra quotidianità, conquistandovi con la sua delicatezza e profondità.

Qui sotto vi propongo l’incipit:

«Fotografie, ritratti di famiglia, ricordi della cresima e della leva militare, fidanzamenti, matrimoni!». Al suono di quella strascicata litania, le porte che davano sul viottolo cominciarono a dischiudersi, rivelando anditi bui che si accendevano di occhi curiosi.

«Fotografie, ritratti di famiglia, ricordi della cresima!». Col naso appena fuori dall’uscio, le donne videro sfilare la piccola processione: in testa un uomo di mezz’età con baffi a manubrio e un abito di squisita fattura, che tuttavia non riusciva a dissimulare il suo fisico tarchiato. Al suo braccio una donna molto più alta di lui dall’incarnato bruno, i lunghi capelli neri fermati da un vistoso pettine dorato e un abito a fiorami rossi che l’avvolgeva aderente; un vestito bizzarro e molto sfrontato, rispetto ai sottanoni e alle camiciole smorte nelle quali usavano infagottarsi le donne del paese…

Trama

Nella Torino di inizio Novecento, il giovane Edmondo Ferro ha cominciato da poco la sua carriera di avvocato mentre nelle campagne piemontesi, dove regnano incontrastati duro lavoro e povertà, una ragazza è costretta a imbarcarsi per terre lontane: due destini paralleli che si incontreranno sorprendentemente in una storia sulla capacità di assecondare le proprie inclinazioni nella ricerca della vera felicità.

L’avvocato Ferro lavora svogliatamente nel prestigioso studio di famiglia quando in realtà vorrebbe solo dedicarsi alla lettura dei romanzi, sua unica vera passione. Nei salotti dell’alta borghesia cittadina, che è costretto a frequentare, stanno facendo parlare di sé alcune medium trattate come dive e spesso accompagnate da fotografi che si dicono in grado di immortalare gli spiriti dell’aldilà: un’attività molto alla moda ma altrettanto sospetta sulla quale l’avvocato si ritrova suo malgrado a dover fare chiarezza.

Nelle campagne circostanti, intanto, sono in molti a decidere di emigrare; è anche il caso di Pia, un’umile ragazza che, con la speranza di aiutare la propria famiglia, viene convinta da un intraprendente fotografo a imbarcarsi per l’Argentina insieme ad altre giovani contadine, nell’illusione di raggiungere un promesso sposo che non ha mai visto e che non vedrà mai. Il viaggio infatti riserverà a tutte ben altre sorprese e, tra pericoli inaspettati e gravi disavventure, Pia avrà l’occasione di scoprire una vocazione che prima non conosceva.

Share:

Scrivi un commento