Recensioni

Lo strano caso del Rêverie

Titolo:  Lo strano caso del Rêverie

Autore: Marcostefano Gallo

Editore: Scatole Parlanti

Collana: Mondi

Pagine: 200

Prezzo: € 15,00

Uscita: 28 febbraio 2020

Recensione

Marcostefano Gallo, con “Lo strano caso del Rêverie”, ci propone un libro un po’ fantasy e un po’ favola in cui lo zoo di Parigi, appunto il Rêverie, è il protagonista ed in particolare gli animali che vivono all’interno e che lotteranno per salvare i cuccioli.

Il ritmo si fa intenso, ma stabile durante tutti i capitoli e, ogni tanto, ci regala un po’ di adrenalina, grazie ad alcuni colpi di scena.

La scrittura è estremamente scorrevole ed appassionante fino a toccare le corde del nostro cuore e della nostra sensibilità. Si percepisce la tenerezza per essi e, per chi li ama, sarà anche doloroso leggere alcuni passaggi. Questo libro ci insegna che gli animali vanno amati, protetti e che, a volte, possono essere più in gamba degli uomini. Forse è  proprio questo il messaggio che l’autore vuole inviare a chi legge il suo libro.

Durante la lettura mi sono venute in mente anche alcune immagini dei cartoni animati target Disney e grazie sia ad essi, che alla penna di Marcostefano Gallo che sa descrivere e raccontare bene, non è difficile entrare nella storia e vedere le varie scene nella loro totalità.

Gli animali sono resi quasi umani e l’autore ci permette di capirli meglio, di riconoscere tanti nostri errori che compiamo contro di loro.

A molti protagonisti dello zoo è dato un nome spesso particolare che rende tutto più simpatico e smorza l ’atmosfera, a volte triste, per ciò che potrebbe capitare ai cuccioli. Tra le pagine del romanzo facciamo la conoscenza di Anselmo, un volatile leggiadro e sicuro, delle due foche Gaia e King, di Adele che legata alla catena fatica a prendere sonno, delle due tartarughe Clarabella e suo marito Otello, poi Benny e Cesare ed il gorilla Ugo, il rinoceronte Rino, Ilaria la iena e molti altri. Tutti si mobilitano per difendere i cuccioli delle razze che sono in sovrannumero e di cui hanno le prove che, presto, cominceranno a sparire.

La storia si fa sempre più appassionante ed avventurosa. Per chi ama il genere non riuscirà a staccarsi dalle pagine fino a quando non saprà come si concluderà.

Gli esseri umani non fanno una bella figura, mentre “l’unione fa la forza” da parte degli animali è, sicuramente, ammirabile.

La storia narrata può essere adatta a tutti, anche ai più piccoli, sia perché la scrittura che è molto gradevole e ben indicata ad ogni età, sia per il linguaggio consono a chiunque. I capitoli sono spesso brevi, fruibili ad ogni lettore ed invogliano a non staccarsi dalla lettura per scoprire, il prima possibile, la conclusione.

“Solo ribellandoci possiamo uscirne vivi”: questa frase, presente ad un certo punto e pronunciata da uno degli animali, riassume molto bene il loro scopo. Inoltre assisteremo anche ad una specie di “caccia al tesoro” che sarà necessaria per la salvezza.

“Lo strano caso del Rêverie” vi conquisterà molto, vi piacerà se vi lascerete coinvolgere dalla storia e se siete appassionati di questo genere di lettura.

Concludo con un passaggio della prima pagina:

“Signor Lemer, lo sa meglio di me che non possiamo farne a meno: il nostro zoo è sull’orlo del fallimento, e le strutture cominciano a invecchiare e hanno bisogno di nuovi lavori, altrimenti la gente non verrà più e saremo costretti alla chiusura in un battibaleno!” il suo tono era calmo, ma deciso…

Trama

Il Rêverie, lo zoo più importante di Parigi, versa in gravi condizioni economiche. Il signor Lemer incarica quindi il direttore, il viscido Truffault, di contattare un contrabbandiere di nome Igor Kovoc per far sì che si possa sopperire alla mancanza di fondi vendendo i cuccioli presenti in sovrannumero. Sarà il barbagianni Anselmo a informare gli abitanti dello zoo, che si riuniranno subito per trovare una soluzione.

Scopriranno che l’unico modo di salvarsi sarà quello di evocare l’Arca dell’Alleanza. Per far ciò, bisognerà riunire i frammenti di una pietra, e solo il prescelto dalla profezia potrà compiere l’impresa: Benny, un cucciolo di foca. In una serie di peripezie fuori dal comune, dal Sudamerica al Polo Nord, i piccoli ma coraggiosi animali, protagonisti di questa magica avventura, riusciranno a salvare i loro amici dalle grinfie di Truffault e del malvagio Kovoc?

Share:

1 comment

Scrivi un commento