Recensioni

Nessuna ragione al mondo

Titolo:  Nessuna ragione al mondo

Autore: Alessio Cuffaro

Editore: Elliot Edizioni

Collana: Scatti

Pagine: 153

Prezzo: € 16,50

Uscita: 18 febbraio 2021

Recensione

Ammetto che, inizialmente, sono stato colpito dalla copertina molto bella e di impatto, infatti, secondo me, trasmette parecchio, grazie a questo viso a metà che guarda in alto. Poi ho letto la trama e ho deciso che dovevo leggerlo assolutamente e scoprire nei dettagli la sua storia.

In effetti Alessio Cuffaro mi ha conquisto con il suo nuovo romanzo “Nessuna ragione al mondo”,  firmato dalla casa editrice “Elliot Edizioni”, della quale leggo per la prima volta un suo libro, iniziando subito alla grande.

La prima pagina è meravigliosa, infatti contiene tutto ciò che serve per invogliare alla lettura; mi è bastata quella per addentrarmi nelle pagine e divorare tutta la storia ricca di varie emozioni e sensazioni che arrivano al lettore in modo forte e chiaro.

Questo romanzo è anche un giallo, ma no solo, infatti è anche parecchio introspettivo e ciò mi ha appassionato ulteriormente. Inoltre racconta pure una forte amicizia e sono sempre molto attirato da storie con questo tema.

Pagina, dopo pagina si procede con curiosità circa i vari avvenimenti narrati e, ogni volta che si conclude un capitolo, si ha assolutamente il desiderio di continuare per capire meglio, sia i fatti, ma anche per conoscere di più i personaggi.

Dietro a tutto c’è un mistero. Uno dei protagonisti scompare e cambia nome. C’è il suo migliore amico che lo riconosce e decide di mettersi alla ricerca per scoprire e capire le motivazioni di tutto ciò.

Lo stile narrativo di Alessio Cuffaro conquista subito e ci fa appassionare a “Nessuna ragione al mondo”, infatti, a mio avviso, scrive davvero bene. Tutto scorre col ritmo giusto, tutto è dosato nei migliori modi e riesce a raccontare tenendo bene i fili della narrazione, creando, nel lettore, quella giusta e gradevole dose di adrenalina. Ho trovato, inoltre, parecchio appassionante il rapporto di amicizia che viene narrato, con maestria e tatto. Esso si dipana nel corso del libro, partendo da un velo di mistero, per poi approfondire man, mano che si procede nella lettura e scoprire anche i vari lati delle personalità dei due protagonisti e i diversi avvenimenti accaduti.

All’interno di questo gran bel romanzo non mancano i colpi di scena che tengono ben viva la nostra attenzione. Inoltre anche il fatto di sapere che uno dei due protagonisti è un libraio mi ha permesso di appassionarmi ulteriormente alla storia.

Tra mistero, amicizia, libri, un giallo che si dipana e tanto altro, si arriva alla fine della lettura soddisfatti di aver trascorso del piacevole tempo in compagnia di “Nessuna ragione al mondo”, scritto egregiamente da Alessio Cuffaro. Mi complimento con lui e penso che andrò a recuperare anche l’altro suo libro.

A voi consiglio davvero la lettura di questo intenso e misterioso romanzo, perché riuscirà ad intrattenervi in modo elegante e piacevole, incuriosendovi durante l’intera lettura che va oltre al giallo. Per nessuna ragione al mondo dovete perdervelo.

Qui sotto vi propongo la quarta di copertina:

“Ora mi sembra tutto perfettamente coerente. In fondo era sempre stata questa la cosa che gli riusciva meglio: sottrarsi, nascondersi, scappare. Ma adesso è troppo facile.”

Trama

Andrea, palermitano trapiantato a Roma, è uno scribacchino di cronache parlamentari, frustrato dall’inerzia del lavoro e dalla stanca relazione con la sua ragazza. Un giorno trova in televisione la faccia di un compagno di scuola di vent’anni prima, Sergio Galati. Dicono che fa il libraio e che è scomparso. Lo chiamano con un nome che non è il suo. Per qualche ragione – o per nessuna ragione al mondo? –, quel Sergio che fu il suo migliore amico e fratello spirituale, ma anche sua nemesi, ha deciso di vivere buona parte della vita sotto falso nome, prima di volatilizzarsi.

Per scoprire la verità su un’impostura e su una sparizione, Andrea dovrà ricordare il legame che lo univa a Sergio e affrontare il trauma che li ha allontanati, la vita al limite di un uomo vissuto sotto falsa identità da Palermo ad Amsterdam, in un crescendo che porterà all’inatteso svelamento finale. Una storia intensissima di amicizia virile e tradimento, tra le ambizioni folli della gioventù e il cinismo dell’età adulta, liberamente ispirata a un vero fatto di cronaca.

Share:

Scrivi un commento