Recensioni

Ventinove colazioni

Titolo:  Ventinove colazioni

Autore: Marcella Manghi

Editore: bookabook

Pagine: 81

Prezzo: € 10,00

Uscita: 15 ottobre 2020

Recensione

Marcella Manghi, nel suo libro dal titolo “Ventinove colazioni” della casa editrice “bookabook,” tratta un argomento veramente goloso e gustoso per molti noi italiani. Infatti, come si legge nel titolo, il tema protagonista è: la colazione. Tutto è narrato in modo estremamente piacevole ed ironico che rende la lettura scorrevole e simpatica. Il libro è breve, ma ricco, tutto da leggere e da assaporare.

L’autrice analizza e racconta principalmente tre tipi particolari di colazioni: colazione in vacanza, colazione a casa e colazione al bar. Affronta anche argomenti e tematiche che solleticano la curiosità del lettore. L’idea della scrittrice è sicuramente particolare ed originale, inoltre lo si legge in poco tempo con grande interesse e velocità. La sua penna è appassionante nel modo in cui tratta l’argomento, scorrevole e coinvolgente.

Ho gradito molto che abbia anche fatto riferimento ai vari membri della sua famiglia, infatti li cita e li fa agire all’interno del libro.

Marcella Manghi ci racconta di ben ventinove colazioni e, sicuramente, ogni lettore si ritrova in più di una. L’ironia è la parola d’ordine e fa sì che tutto sia veramente gradevole. Secondo me è anche interessante il fatto che si possa leggere prima una parte, un capitolo e poi tornare magari indietro a recuperare il resto. Tra le diverse colazioni, di cui ci racconta, ci sono, per esempio, le seguenti: con ospite, quella sul balcone, quella con imprevisto, poi quella con postumi da litigio, colazione con dubbi e moltissime altre. Tutte curiose e particolari nel modo in cui l’autrice le descrive.

Per un appassionato come me, della colazione, questo libro è stato un vero e proprio piacere da leggere. Me lo sono gustato tutto e ho segnato alcune idee, curiosità e aneddoti di cui è ricco.

Amanti della colazione non potete perdervelo. Da leggere e da regalare, una lettura originale e gustosa indicata specialmente a cui ama questo primo pasto della giornata che non va mai saltato (all’interno c’è pure la colazione saltata).

La colazione rende più allegri, dà la carica giusta per iniziare la giornata. Inoltre può essere ben assortita grazie alle varie proposte e alla varietà di prodotti.

“Ventinove colazioni” un libretto molto curioso, che sa intrattenere e far venire fame. Da leggere e da gustare, in cui ritrovarsi e da cui prendere qualche spunto.

Concludo con il passaggio presente in quarta di copertina:

“La colazione è un microcosmo attorno a cui ci si spalmano saluti, si fanno programmi, si confidano paure. Mette d’accordo tutti, come il Natale. Ciascuno mangia e bene ciò che vuole: tu prendi quello che preferisci e sono tutti felici. Farei tre colazioni al giorno.”

Trama

Una famiglia fotografata all’ora della colazione. Un occhio di bue puntato sul pasto più importante della giornata racconta la storia di quattro persone. Ventinove situazioni diverse, ventinove fette di vita familiare. È l’alba: imprevisti di stampanti che non partono e sveglie soffocate nel piumone, controlli dell’app-meteo e firme di votacci last minute, caffè troppo freddi sull’aereo e bagni occupati peggio di un duplex anni Settanta.

Varianti di colazioni a letto, con l’ospite, sul terrazzo, in hotel superlusso o lungo il marciapiede. In compagnia di mariti, figli, amici… ma non della suocera (una delle tante cose belle della colazione è che è l’unico pasto suocer-free). Nessuna ricetta, ma una mappa di retroscena familiari, divertenti, emozionanti, che lasciano intuire cosa darà sapore al resto del giorno. Un atlante dedicato a tutti quelli che saltano la colazione, perché non sanno cosa si perdono.

Share:

1 comment

Scrivi un commento