Recensioni

Sorelle

Titolo: Sorelle

Autrice: Daisy Johnson

Editore: Fazi

Collana: Le strade

Pagine: 200

Prezzo: € 17,00

Uscita: 22 luglio 2021

Recensione

“Sorelle”, scritto da Daisy Johnson, è una delle nuove uscite estive di “Fazi Editore”. La splendida copertina mi ha catturato immediatamente e ha soddisfatto i miei occhi, mentre la trama avvincente ed intrigante mi ha incuriosito parecchio. Infatti, le mie aspettative erano molto alte. Purtroppo.

Devo ammettere, che la prima parte del romanzo mi ha un po’ deluso, non mi ha conquistato subito e, a tratti, mi ha annoiato. Ciò, quindi mi ha fatto rimanere male e il pensiero di dover comunque arrivare alla fine mi ha spaventato parecchio. Ma …ebbene sì…c’è un ma… Per fortuna nella seconda parte, questo romanzo dispettoso nei miei confronti, si è ripreso e ha cominciato a catturarmi e a piacermi. Il ritmo di lettura è aumentato, segno che è riuscito nell’intento di appassionarmi e quindi di farsi apprezzare molto di più.

Le protagoniste sono, come si capisce già dal titolo, due sorelle con dei nomi davvero particolari ed unici: Luglio e Settembre. Hanno due caratteri molto diversi e, man, mano che si procede nella lettura, si impara a conoscerle e a scoprirle maggiormente.

Il romanzo, a mio parere, non può essere inserito in un genere preciso, ma ha elementi che ne contraddistinguono diversi. Ciò perché dipende dagli eventi che accadono nel corso della storia. Durante la lettura si viene colti da alcuni colpi di scena che movimentano la narrazione e regalano maggior brio alla storia.

La scrittura di Daisy Johnson è sicuramente ben studiata e, in alcuni punti, avvincente, inoltre ci sono diverse descrizioni davvero ben scritte, ma personalmente non mi ha soddisfatto e colpito del tutto. Inoltre, non mi ha emozionato come speravo, come mi aspettavo e come richiedo ad un libro ogni volta che lo leggo. Infatti, nel bene, o nel male vorrei provare qualche emozione sia positiva, che negativa. In questo caso invece, seppure promuovo la seconda parte, non mi ha lasciato molto e delle due ragazze, una volta finito il libro, non ne ho sentito la mancanza.

Alcuni passaggi sono un pochino lenti, mentre altri risultano assai più scorrevoli e piacevoli da leggere. Ovviamente tutto ciò è il mio personale parere di lettore e rispecchia i miei gusti. Infatti, diverse persone hanno trovato “Sorelle” una lettura davvero gradevole. A me è mancata la curiosità e la frenesia di scoprire capitolo, dopo capitolo i vari avvenimenti. Infatti, proseguivo ad un ritmo non sostenuto e perché dovevo, comunque, finirlo. A questo punto sarei curioso di passare la palla a voi e mi piacerebbe che lo leggeste per farmi sapere il vostro parere. Infatti ogni lettore ha il suo mondo, i suoi gusti e le sue preferenze.

Qui sotto vi riporto la prima pagina:

“Una casa. S’intravede oltre la siepe, in fondo ai campi. Bianco sporco, le finestre che sprofondano nei mattoni. Mano nella mano sul sedile di dietro, una freccia di luce dal tettuccio. Noi due, spalla contro spalla, a dividerci l’aria. Abbiamo fatto un lungo viaggio, su per la spina dorsale del paese, sfiorando la circonvallazione di Birmingham, superando Nottingham, Sheffield e Leeds e attraversando i Pennini. Quest’anno inseguono. Che? Quest’anno, come sempre, niente amici, bastiamo a noi stesse. Quest’anno le abbiamo aspettate sotto la pioggia, vicino al vecchio campo da tennis. Voci dalla radio: Temperature in aumento dal Sud… Polizia a Whitby. Mamma batte le mani sul volante per farci stare zitte. I pensieri sfrecciano come rondini. Il muso della macchina si alza e si abbassa come se facesse un inchino. C’è il mare laggiù da qualche parte. Ci tiriamo il piumone fin sopra la testa…”

Trama

Le sorelle adolescenti Luglio e Settembre sono strette da un legame simbiotico forgiato con una promessa di sangue quando erano bambine. Vicine quanto possono esserlo due ragazze nate a dieci mesi di distanza, a volte è difficile stabilire dove finisca l’una e cominci l’altra. Abituate all’isolamento, non hanno mai avuto amici: bastano a se stesse. Ma un pomeriggio a scuola accade qualcosa di indicibile. Qualcosa da cui non si può tornare indietro.

Alla disperata ricerca di un nuovo inizio, si trasferiscono con la madre dall’altra parte del paese, sul mare, in una vecchia casa di famiglia semiabbandonata: le luci tremolano, da dietro le pareti provengono strani rumori, dormire sembra impossibile. Malgrado questo inquietante scenario, a poco a poco la vita torna ad assumere una parvenza di normalità: nuove conoscenze, falò sulla spiaggia… Luglio si accorge però che qualcosa sta cambiando, e il vincolo con la sorella inizia ad assumere forme che non riesce a decifrare. Ma cos’è successo quel pomeriggio a scuola che ha cambiato per sempre le loro vite?

Share:

Scrivi un commento