Recensioni

Stai composta

Titolo: Stai composta

Autore: Cosima Spinelli

Editore: Bookabook

Pagine: 154

Prezzo: € 13,00

Uscita: 7 febbraio 2019

Recensione

“Stai composta” mi ha attirato subito grazie alla sua trama e al tema che tratta: l’amicizia, ma anche molto altro. Sono sempre stato attratto ed interessato dall’argomento e quindi, senza esitare, mi sono immerso nella storia.

Quattro protagonisti, due ragazzi e due ragazza, caratterialmente ben descritti e diversi che accettano l’invito di uno di loro (Claudio) e si ritrovano a convivere in casa sua a causa di un temporale ed alla fine di questo ne usciranno cambiati. Dopo tanto tempo, infatti, avranno finalmente l’occasione, seppur forzata e grazie al destino, di stare insieme e di aggiornarsi sulle loro vite, di aprirsi anche intimamente, raccontando molto di loro compresi diversi aneddoti del tempo passato oltre che di quello presente.


Le pagine scorrono veramente con molto piacere, ricche di pathos, di passaggi spesso profondi ed intensi. I ricordi tornano vivi e palpitanti nelle loro menti, come pure i loro errori del passato e i  sogni che vorrebbero realizzare per il futuro. Tra sorprese, segreti svelati e desideri, le ore passano e si scoprono più attaccati che mai, l’affetto che nutrivano negli anni andati è ancora più profondo e duraturo. Quattro vite diverse, con le loro sofferenze e i loro dubbi su diverse situazioni che li attendono, le loro speranze e la voglia di trovare la serenità, magari realizzando ciò a cui più tengono.

Tra presente e passato Cosima Spinelli ci porta con grande tatto all’interno delle vite di Anna, Claudio, Sara e Marco. Quattro ragazzi molto diversi tra di loro, ma legati da un unico e resistente filo, quello della vera amicizia. Durante l’importante notte ognuno rifletterà sul proprio passato e farà i conti con la vita attuale cercando conforto negli altri, confidandosi e chiedendo anche aiuto o supporto per le decisioni prese per il loro futuro, come per esempio Claudio svelerà loro che cosa ha deciso di fare, quale importante decisione ha preso, lasciando i suoi amici a bocca aperta. Inoltre alcuni colpi di scena regalano un ritmo molto interessante e coinvolgente.
Una storia estremamente toccante e delicata che ho gradito parecchio e che ho letto con molto piacere. Mi sono sentito a volte coinvolto e quasi parte del gruppo, è stata veramente una bella e costruttiva esperienza di lettura.

Un libro vero, schietto e sincero che non racconta una favola, ma la vita reale, nel bene e nel male toccando tutte le corde del cuore. “Stai composta” ha al suo interno momenti commoventi e piacevoli, passaggi che fanno riflettere e altri che regalano sorrisi. Si respira la vita vera con i suoi problemi e le sue gioie, ma anche un affetto duraturo che solo le amicizie sincere sanno donare.
Lo consiglio a chiunque abbia voglia di scoprire quanto importante possa essere un legame del genere, non una, ma ben quattro amicizie che, nonostante il tempo e a volte la lontananza, restano più forti di prima. Inoltre leggendolo capirete anche il motivo del titolo che non voglio svelarvi.

Tra i vari passaggi vi riporto il seguente:

“Claudio, Anna, Sara e Marco avevano impiegato le loro giovani energie per scongiurare il rischio di frantumarsi in mille pezzi come avviene per uno specchio finendo a terra: ricomporre i cocci asimmetrici non sarebbe bastato a far proseguire immune il loro cammino, l’immagine riflessa sarebbe apparsa distorta e deforme. No, nessuno di loro aveva dimenticato. Anche se erano trascorsi quasi nove anni senza che si ritrovassero tutti e quattro insieme, tra loro avevano sempre mantenuto i contatti.”

Trama

Anna, Claudio, Sara e Marco sono quattro amici legati da storie tormentate, un affetto profondo e un comune approccio alla vita: non sanno stare composti. Non hanno avuto una vita facile, sono amici fin dall’adolescenza e si rivedono adulti, tutti assieme, dopo nove anni. È il 1994 quando Claudio li invita a cena a casa sua. La serata trascorre tra risate, nostalgici racconti e nuove rivelazioni. Un forte temporale estivo li costringe a passare lì anche la notte, una notte che cambierà per sempre la loro esistenza. Ventitré anni dopo, una ragazza racconterà le loro storie cambiando il finale di una di esse.

Share:

Scrivi un commento